La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Craj - Domani

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2005
Giornate degli Autori

..............................



Craj - Domani

(Craj - Domani)

Film del: 2005     Genere: Musicale
Durata: 81 minuti   Uscito al cinema il: 30/09/2005   



Trama:

Craj film nasce ispirandosi all’opera teatral-musicale “Craj”, ideata e diretta da Teresa De Sio e scritta in collaborazione con Giovanni Lindo Ferretti, della quale ricalca la struttura principale.
Il film racconta del viaggio del Principe Froridippo e del suo servo Bimbascione attraverso la Puglia.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Craj - Domani

In un mondo che tende all’omologazione di gusti, lingue e costumi per rivendicare la propria identità territoriale non restano che pochi strumenti. L’arte, e la musica in particolare, è quello con la maggior possibilità di raggiungere l’obiettivo.

“Craj” in un antico dialetto pugliese significa domani. E di quelle terre ne vuole diventare il manifesto: un insieme di colori, tradizioni e leggende che partendo da ciò che è stato, si rivolgono al futuro.
Prima di esser portato sul grande schermo “Craj” ha girato tanto per teatri ed arene. E’ in quegli spazi, dove il contatto con il pubblico è diretto e la musica la si vede eseguire mentre la si ascolta, che Craj ha trovato il suo successo.
Nato da un’idea della poliedrica Teresa De Sio e scritto in collaborazione con Giovanni Lindo Ferretti (ex-leader del gruppo rock dei CSI), il film riprende la struttura dell’omonimo spettacolo teatrale, una sorta di grande musical-concerto, per ampliarlo con backstage, interviste e visite in quei luoghi che con le proprie sonorità cerca di rievocare.

La storia del viaggio dal Gargano al Salento del Principe Floridippo e del suo servo Bimbascione è quindi giusto il pretesto per unire le varie esibizioni degli artisti, tutti diversi nei propri stili quanto unica è la voce che ne consegue. L’idea di un territorio ricco di passione e arguzia, cinismo e vitalità.
Protagonisti sono quindi quegli artisti che alla musica, nel senso più nobile del termine (ovvero senza guadagnarci), hanno dedicato la propria vita.
Conosciamo così (per chi non lo conoscesse già) Matteo Salvatore che per sessant’anni con la sua chitarra e le sue storie poetiche ha girato per l’Italia incurante di mode o regole dello star system fino a ridursi a dover vivere in un monolocale di Foggia pur di continuare a fare a modo suo, e tanto eccitato all’idea di uno spettacolo sulle proprie terre che partecipò a Craj nonostante fosse ormai molto malato e costretto alla sedia a rotelle. E assieme a lui, Uccio Aloisi, il massimo esponente della musica salentina e i tanti cantori di Carpino, portabandiere dei suoni del Gargano.
Craj diventa così un vero e proprio manifesto di una cultura che rischia, altrimenti, di implodere nella propria area di provenienza, vittima di emigrazioni, immigrazioni, e semplici dimenticanze. Sapere del passato non significa tenerlo sempre presente.
Purtroppo nel cinema uno spettacolo del genere non trova la sua miglior collocazione. Il giovane regista Davide Marengo non riesce creare in questo musical “sui generis”, che ricorda “Buena vista social club”, quel legame tra evocazione musicale e luoghi di provenienza che invece potevamo vedere nel film di Wim Wenders. La vitalità salentina rimane rinchiusa negli spazi del teatro dove è in scena lo spettacolo, gli approfondimenti sui vari personaggi sono interviste allegre e simpatiche, ma lasciano troppo pensare ad una struttura “documentaristica” (alla Turisti per caso). Le immagini tropo spesso lasciano lo spazio alla musica, e il risultato è purtroppo quello di un lavoro più adatto al piccolo schermo che alla grande sala.

(Andrea D'Addio)



Cast

Giovanni Lindo Ferretti   Giovanni Lindo Ferretti

... Messer Floridippo

Matteo Salvatore   Matteo Salvatore

... se stesso

Teresa De Sio   Teresa De Sio

... Bimbascione

Uccio Aloisi   Uccio Aloisi

... se stesso

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Davide Marengo

Sceneggiatura

 

Davide Marengo / Paola Papa / Teresa De Sio / Giovanni Lindo Ferretti

Fotografia:

 

Vittorio Omodei Zorini

Produzione:

 

Komart / C.O.R.E.

Distribuzione:

 

Pablo

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................