La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Before It Had a Name

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2005
Giornate degli Autori

..............................



Before It Had a Name

(Before It Had a Name)

Film del: 2005     Genere: Drammatico / Romantico
Durata: 99 minuti   


Il film strizza l’occhio ad Eyes Wide Shut, ma alla regia non c’è Kubrick, e purtoppo, quantunque si chiuda un occhio, si vede.


Trama:

Una giovane donna eredita una casa con il suo custode di cui si innamora perdutamente.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Before It Had a Name

Ornella Vanoni con la sua “domani è un altro giorno si vedrà”, accompagna una vedova che da New York si dirige verso la casa del defunto marito in campagna. Deve recuperare ciò che della sua vita non sa. Scopre presto che la tradiva, si faceva fotografare, aveva affidato la casa ad uomo, che ora si prende cura anche di lei.

Giada Colagrande gira il suo secondo lungometraggio per esorcizzare rabbia, dissapori, incomprensioni, esplorare zone erogene, concessioni a sconosciuti, fantasie di vecchi lupi solitari che rifiutano ormai la grande metropoli.
Recita con il marito forse perchè ancora impreparata a cedere la parte ad un’attrice migliore. Paura di essere sostituita? Willem Defoe accetta la direzione, forse per espiare, forse per mettersi sullo stesso piano, per dare coraggio ad una giovane regista Italiana che ormai vive e lavora negli States.
Il risultato è una danza privata alla ricerca della fusione delle due differenti origini. Il personaggio interpretato dalla regista sembra aver ben imparato l’arte del consumo. Butta tutto ciò che trova nella dispensa in cerca di indizi per confermare i suoi sospetti. Accetta di far cucinare l’uomo, per poi rifugiarsi in un pane e olio. Come italiana le è richiesta la scelta del vino, ma il cameriere che le porta una seconda bottiglia di nero d’avola, non aspetta che lei lo assaggi, lo stappa grossolanamente, mentre lei lo trangugia senza assaporarlo.
Defoe dopo un’altra cena si schiaffeggia la pancia, ne censura il rumore, per mostrarci però l’intima estrazione dell’interno assorbente, prima di lanciarsi sul caldo gelato alla fragola.
Lei ringrazia, si innamora, ma lui non fa nulla per trattenerla. Unico pericolo per la loro storia nascente, una commessa che non nasconde la sua volontà costante di farsi possedere. Un telefono continua a squillare ma quando risponde la protagonista qualcuno mette sempre giù.
La misura è colma quando lui risponde, parla con la commessa e lei lo ascolta dall’altro telefono. Scappa, lui la segue, lei è distratta e lo mette sotto.

Il film strizza l’occhio ad Eyes Wide Shut, ma alla regia non c’è Kubrick, e purtoppo, quantunque si chiuda un occhio, si vede. Spesso la camera è fissa a seguire dialoghi resi finti dalla recitazione sottomessa della regista. Il bravo Defoe non si concede, un po’ per noia un po’ per non fare troppo sfigurare la moglie a cui probabilmente deve più di ciò che mostra nel film.
Lei sembra chiedere al marito “dove mi porti”?, e lui tentare tutto il film di fuggire da un personaggio senza colore, per arrivare prima possibile a versare il suo sangue sulla neve e tornare a casa a mangiare e bere all’italiana.

(Andrea Monti)



Cast

    Claudio Botosso

... Karl

    Emily McDonnell

... Gail

Giada Colagrande   Giada Colagrande
(30 anni circa in questo film)

... Eleonora

Isaach De Bankolé   Isaach De Bankolé
(48 anni circa in questo film)

... cameriere

    Seymour Cassel
(70 anni circa in questo film)

... Jeff

Willem Dafoe   Willem Dafoe
(50 anni circa in questo film)

... Leslie

Dati Tecnici

Nazione

 

USA / Italia

Regia

 

Giada Colagrande

Sceneggiatura

 

Giada Colagrande / Willem Dafoe

Fotografia:

 

Ken Kelsch

Colonna Sonora

 

György Ligeti

Produzione:

 

Nu Image / Millennium Films

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................