La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Litigi d'Amore

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



Litigi d'Amore

(The Upside of Anger)

Film del: 2005     Genere: Commedia / Drammatico
Durata: 118 minuti   Uscito al cinema il: 15/04/2005   


Storia di due generazioni di donne a confronto (madre e figlie, storia di solitudini, dove gli uomini sembrano non poter entrare, e invece sì.


Trama:

Terry, abbandonata dal marito, che pensa sia fuggito, vede il suo mondo in frantumi. Accanto a lei, quattro figlie che non la capiscono e che lei non capisce. Denny, amico di suo marito entra nella sua vita dalla porta di servizio, ma piano piano...



Vota il film!

Voto medio: 6,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Litigi d'Amore

E’ difficile fare la madre quando si è da sola “contro” quattro figlie che provano a farsi strada nella vita in modi diversi. E’ difficile, da figlia, far capire che quello che si fa lo si fa per imporsi nel migliore dei modi possibili.

In Litigi d’amore, lo scontro generazionale tra una madre e quattro figlie segue una strada in cui moltissimi spettatori si riconosceranno: da una parte e dall’altra della “barricata”, delle persone che chiedono soltanto di essere comprese.

Il film di Mike Binder però non vuole dare una soluzione, non cerca una morale come l’argomento potrebbe suggerire (e come molto cinema statunitense del passato ha fatto), vuole soltanto essere un racconto: le cose vanno così, non c’è per forza un vincitore o un vinto.

E’ bravo il regista a non far cadere mai la storia nel patetico o viceversa nel grottesco. Il suo è un film che si tiene in perfetto equilibrio tra il “leggero” e il “pesante”, tra la commedia e il film drammatico. Se si vuole fare un appunto (che poi appunto non è), è il fatto che il tutto sia visto dal punto di vista prettamente femminile. Ma d’altra parte era inevitabile, essendo i personaggi principali, una donna e quattro future donne.

Ed anche in questo Binder è stato bravo, perché ha voluto comunque lasciare in ballo il “bisogno” di una presenza maschile (senza fraintendimenti: ogni donna ha “bisogno” di un uomo, come ogni uomo ha “bisogno” di una donna).

Gli attori sono tutti bravi, eccetto Joan Allen che è bravissima; la regia è buona, senza sbavature e senza neanche la voglia a tutti i costi di sembrare “strani”, tendenza che va di moda un po’ nel cinema di tutto il mondo: insomma un bel film.

Comunque, a prescindere dalla forma, in film del genere è il contenuto che forse ha la meglio. E qui il racconto prende ai nervi di una serie di rapporti complessi dove se tutto sembra andare a rotoli, dove se tutti sembrano non capirsi, c’è una sorta di affetto nascosto che alla fine sembra rimettere a posto i pezzi. Ed è proprio questa la chiave del film: l’impossibilità di esprimere un sentimento che sta lì soffocato dalla rabbia di vivere. Il mondo fuori va avanti con le sue bestialità. Anche se i personaggi del film non ne parlano mai, la guerra che l’America ha voluto è sempre presente alla televisione; una guerra contro cui nessuna persona “comune” può fare niente. Ed è per questo che tutta l’attenzione si sposta su un’altra guerra più intima, che sicuramente fa meno vittime, ma in un certo senso è più vicina: la guerra dei sentimenti. Nessuno vince e nessuno perde.

(Renato Massaccesi)



Cast

Alicia Witt   Alicia Witt
(30 anni circa in questo film)

... Hadley Wolfmeyer

Erika Christensen   Erika Christensen
(23 anni circa in questo film)

... Andy Wolfmeyer

Evan Rachel Wood   Evan Rachel Wood
(18 anni circa in questo film)

... Lavender 'Popeye' Wolfmeyer

Joan Allen   Joan Allen
(49 anni circa in questo film)

... Terry Wolfmeyer

Keri Russell   Keri Russell
(29 anni circa in questo film)

... Emily Wolfmeyer

Kevin Costner   Kevin Costner
(50 anni circa in questo film)

... Denny Davies

    Mike Binder

... Adam 'Shep' Goodman

Dati Tecnici

Regia

 

Mike Binder

Sceneggiatura

 

Mike Binder

Fotografia:

 

Richard Greatrex

Colonna Sonora

 

Alexandre Desplat

Produzione:

 

Sunlight Productions

Distribuzione:

 

Eagle Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................