La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

I Re e la Regina

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2004
Film 'in concorso'

..............................



I Re e la Regina

(Rois et Reine)

Film del: 2004     Genere: Drammatico
Durata: 150 minuti   Uscito al cinema il: 19/05/2006   


Nell’intento di Arnaud Desplechin, Re & Regine non è un solo film, ma due lungometraggi distinti legati tra loro da sottili fili.


Trama:

Storie parallele, ma intrecciate di Ismael, chiuso in un ospedale psichiatrico e Nora alle prese con la perdita del padre.



Vota il film!

Voto medio: 6,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: I Re e la Regina

Nell’intento di Arnaud Desplechin, Re & Regine non è un solo film, ma due lungometraggi distinti legati tra loro da sottili fili.
Nora ha una vita sentimentale piuttosto travagliata: rimasta vedova mentre era ancora in cinta, ha visto fallire anche l’unione con il suo successivo compagno ed ora spera di trovare la felicità nella tranquilla storia con il ricco Abel. Purtroppo viene a sapere dell’improvvisa malattia del padre (Jean-Paul Roussillon), ormai terminale, e si trova a dover affrontare questo terribile passaggio da sola, visto che la sorella conduce una vita ai margini dove non c’è posto per nessun altro.
Una situazione che saprà tirar fuori tutta la forza della donna, ma allo stesso tempo la costringerà a confrontarsi con il suo passato e con il suo io interiore.
Ismael non è mai stato una persona stabile, ma quando si trova ricoverato in un centro di igiene mentale suo malgrado, è convinto di non trovarsi esattamente dove dovrebbe essere. Per sua fortuna anche la dottoressa Vasset la sua psichiatra la pensa così. Dopo un breve periodo di ricovero Ismael è così libero di ritornare alla sua vita, ormai una sorta di puzzle che aspetta solo di essere ricomposto.

Il film si divide in capitoli (quattro) e solo verso la metà iniziamo a seguire trait d’union tra le due storie. Ismael è il compagno che Nora ha lasciato, ma allo stesso tempo l’unico uomo che abbia amato veramente.
Il film in se stesso non è brutto né banale, si limita a raccontare una storia come tanti altri, ma il suo limite è la sua lunghezza (sicuramente maggiormente penalizzante nell’ambito di un festival) che seppur funzionale alla struttura, è veramente eccessiva. Lascia un po’ attoniti la dichiarazione della regista che vede nel personaggio di Nora: “…la frigida Marnie, la brava Sharon Stone di Casino o la Gena Rowlands in Another Woman”, beh come dice il saggio non confondiamo la lana con la seta.
Un po’ di Le invasioni barbariche, un po’ di Qualcuno volò sul nido del cuculo e molto ritmo francese per questa analisi sulla vita e sul trapasso che trova nelle considerazioni finali di Ismael al piccolo Elias l’unico momento da ricordare.

(Valerio Salvi)



Cast

Mathieu Amalric   Mathieu Amalric
(39 anni circa in questo film)

... Isma?l Vuillard

Emmanuelle Devos   Emmanuelle Devos
(40 anni circa in questo film)

... Nora Cotterelle

Catherine Deneuve   Catherine Deneuve
(61 anni circa in questo film)

... Madame Vasset

Maurice Garrel   Maurice Garrel
(81 anni circa in questo film)

... Louis Jenssens

Nathalie Boutefeu   Nathalie Boutefeu

... Chlo? Jenssens

Jean-Paul Roussillon   Jean-Paul Roussillon
(73 anni circa in questo film)

... Abel Vuillard

    Magalie Woch

... Arielle

    Elsa Wolliaston

... Dr. Devereux

Noémie Lvovsky   Noémie Lvovsky

... Elizabeth

    Geoffrey Carey

... Claude

    Valentin Lelong

... Elias Cotterelle

    Thierry Bosc

... M. Mader

Olivier Rabourdin   Olivier Rabourdin

... Jean-Jacques

Hippolyte Girardot   Hippolyte Girardot
(49 anni circa in questo film)

... Ma?tre Marc Mamanne

    Olivier Borle

... Le moniteur

Dati Tecnici

Regia

 

Arnaud Desplechin

Sceneggiatura

 

Arnaud Desplechin / Roger Bohbot

Fotografia:

 

Eric Gautier

Produzione:

 

Pascal Caucheteux

Distribuzione:

 

Fandango

Mathieu Amalric e Jean-Paul Roussillon

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................