La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

CinquePerDue - Frammenti di Vita Amorosa

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................

..............................
SITO UFFICIALE 2
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2004
Film 'in concorso'

..............................



CinquePerDue - Frammenti di Vita Amorosa

(5x2)

Film del: 2004     Genere: Drammatico
Durata: 90 minuti   Uscito al cinema il: 01/10/2004   


Un commento sonoro formato da canzoni italiane degli anni ’60 (Tenco, Bobby Solo, Nico Fidenco, Wilma Goich) ed una formidabile cover di Paolo Conte...

Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: CinquePerDue - Frammenti di Vita Amorosa

Può una storia d’amore essere raccontata al contrario? Probabilmente sì se la relazione sentimentale in questione, durata anni, sfociata in un matrimonio e coronata dalla nascita di un figlio, termina, subito dopo aver ratificato il proprio divorzio, in una camera d’albergo dove si consuma un rapporto violento ed avvilente.
Probabilmente sì se a narrarla è Francois Ozon, eclettico e prolifico regista parigino (a trentasette anni ha già all’attivo oltre venti pellicole) che alla 61° mostra del Cinema di Venezia presenta Cinque per due – Frammenti di vita amorosa, un film accattivante dalle atmosfere rarefatte ed eleganti.

Il film si articola in cinque momenti nei quali vengono descritti altrettanti situazioni vissute dalla coppia formata da Marion e Gilles. Come detto, la narrazione procede a ritroso, partendo dall’ultimo atto della coppia per giungere al loro primo incontro su di una spiaggia italiana. La storia di un rapporto dalla morte alla nascita passando attraverso snodi fondamentali come il matrimonio, la nascita di un figlio, le prime avvisaglie di una crisi in vista. Non ci sono giudizi o scale di valore, Ozon non indica colpevoli od innocenti, sta a noi condannare od assolvere. Intento avvalorato dal volerci mostrare subito come va a finire, nell’indicarci prima l’effetto e poi la causa. I cinque episodi che scandiscono la vita della coppia sono girati da Ozon con un gusto raffinato, contrassegnato da buoni dialoghi che aiutano a raggiungere un discreto livello di profondità pur non arrivando mai ad una analisi completa e penetrata a fondo. Un naturale predisposizione gusto per la leggerezza ed un certo gusto per il kitches, stigmatizzato dal commento sonoro formato da canzoni italiane degli anni ’60 (Tenco, Bobby Solo, Nico Fidenco, Wilma Goich) ed una formidabile cover di Paolo Conte (“The sparring partner”), impedisce all’opera, non so quanto volutamente, di distinguersi per un film sufficientemente nuovo ed originale nei contenuti. Nelle seducenti ed impalpabili volute del cinema di Ozon si crogiolano invece, magnificamente, gli interpreti. A partire dai protagonisti, una matura ma fresca Valeria Bruni Tedeschi ed il suo contraltare Stephane Freiss, per finire agli attori di contorno (Antoine Chappey, Michael Lonsdale, Francoise Fabian).

(Daniele Sesti)



Cast

Antoine Chappey   Antoine Chappey

... Christophe

    Françoise Fabian
(72 anni circa in questo film)

... Monique

Géraldine Pailhas   Géraldine Pailhas
(33 anni circa in questo film)

... Val?rie

    Jason Tavassoli

... l'americano

    Marc Ruchmann

... Mathieu

Michael Lonsdale   Michael Lonsdale
(73 anni circa in questo film)

... Bernard

    Stephane Freiss

... Gilles

Valeria Bruni Tedeschi   Valeria Bruni Tedeschi
(40 anni circa in questo film)

... Marion

Dati Tecnici

Regia

 

François Ozon

Sceneggiatura

 

François Ozon

Fotografia:

 

Yorick le Saux

Colonna Sonora

 

Philippe Rombi

Produzione:

 

FOZ / Canal+

Distribuzione:

 

Bim

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................