La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

The Manchurian Candidate

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2004
Film 'Fuori Concorso'

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




13/06/2006
Jonathan Demme: il mio è un Paese difficile

..............................

The Manchurian Candidate

(The Manchurian Candidate)

Film del: 2004     Genere: Drammatico / Guerra / Thriller
Durata: 129 minuti   Uscito al cinema il: 12/11/2004   



Trama:

Remake della pellicola del '62 "Va e uccidi". Il maggiore Ben Marco torna dalla Guerra del Golfo con delle allucinazioni comuni anche alla sua squadra di marines. Quando la cosa coinvolge il nuovo candidato alla presidenza USA sorge un dubbio: si tratta di un caso?



Vota il film!

Voto medio: 6,43

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: The Manchurian Candidate

Dopo una serie di pellicole non propriamente brillanti – se escludiamo il lungometraggio-documetario The agronomist - Demme torna con un film dal sapore antico, ma decisamente convinvente.
In The Manchurian Candidate si respira costantemente l’aria del complotto, perennemente assillati da un opprimente senso claustrofobico che nemmeno le coloratissime scene delle elezioni primarie e dell’upper class americana, riescono a fugare.

La storia, tratta dal libro di Richard Condon, vede protagonista il maggiore Ben Marco, reduce della Guerra del Golfo, che è preda di costanti allucinazioni, amnesie e paranoie classificate come “sindrome del Golfo”.
In realtà questi sogni sono comuni a tutti i membri della sua squadra operativa nota come la “pattuglia perduta” a causa di un’azione di guerra che li aveva dati per dispersi per due giorni. Gli uomini si erano salvati grazie al coraggioso intervento del sergente Shaw che riceve la Medaglia d’Onore del Congresso.
Raymond Shaw è oggi un eroe, figlio di una delle più potenti famiglie della politica Americana, in corsa per la Casa Bianca, grazie soprattutto alla pressione esercitata dalla madre anche lei senatrice.
Ma quando i compagni del Maggiore marco iniziano a sparire ed i suoi sogni assomigliano sempre di più ad allucinazioni, mentre i ricordi iniziano a sfumare, i dubbi si fanno sempre più pressanti e forse i fatti dell’epoca non si sono svolti come tutti li ricordano, ma ai sopravvissuti è stato fatto un lavaggio del cervello, o forse no.

L’attualità del film la ritroviamo più che nella manipolazione mentale, che ha avuto il suo periodo d’oro negli anni settanta, nella presenza di un fondo monetario – il Manchurian appunto – in grado di manipolare la politica per i suoi fini personali (vivendo in Italia non ci si dovrebbe stupire). Inoltre la neccessitàdella popoplazione di riconquistare un senso di sicurezza che il clima di terrore ha creato, porta a spingersi verso chi è disposto a cancellare le insicurezze anche se al costo di una consistente perdita della libertà personale.
Le analogie con la situazione che stiamo vivendo saltano dunque agli occhi, chissà se anche oltreoceano il mare di spettatori da blockbusters saprà trarne qualche motivo di riflessione.
Infine abbianmo il piacere di ritrovare una Maryl Streep in forma strepitosa, il cui personaggio è certamente uno dei più inquietanti mai visti dai tempi della Magnani in Bellissima.

(Valerio Salvi)



Curiosità:

Si tratta di un remake dell’omonima pellicola di Frankenheimer del ’62 (in Italia nota come Va e uccidi) con Frank Sinatara come protagonista. Nessuno degli attori principali ha voluto visionarla prima del termine delle riprese per non restarne influenzato.

Per il ruolo della senatrice Shaw, ricoperto da Meryl Streep, erano state considerate anche Glen Close, Jessica Lange ed Emma Thompson.



FILM CORRELATI:

  • (1962) Va' e Uccidi

  • Cast

    Denzel Washington   Denzel Washington
    (50 anni circa in questo film)

    ... Ben Marco

    Dorian Missick   Dorian Missick
    (28 anni circa in questo film)

    ... Owens

    Jeffrey Wright   Jeffrey Wright
    (39 anni circa in questo film)

    ... Al Melvin

        Joaquin Perez-Campbell

    ... Atkins

    Jon Voight   Jon Voight
    (66 anni circa in questo film)

    ... senatore Thomas Jordan

    Jose Pablo Cantillo   Jose Pablo Cantillo

    ... Villalobos

    Liev Schreiber   Liev Schreiber
    (37 anni circa in questo film)

    ... Raymond Shaw

    Meryl Streep   Meryl Streep
    (55 anni circa in questo film)

    ... Eleanor Shaw

        Pablo Schreiber
    (26 anni circa in questo film)

    ... Eddie Ingram

        Robyn Hitchcock
    (51 anni circa in questo film)

    ... Laurent Tokar

        Teddy Dunn

    ... Wilson

        Tim Artz

    ... Jameson

    Dati Tecnici

    Nazione

     

    USA

    Regia

     

    Jonathan Demme

    Sceneggiatura

     

    Richard Condon / George Axelrod

    Fotografia:

     

    Tak Fujimoto

    Colonna Sonora

     

    Wyclef Jean / Rachel Portman

    Produzione:

     

    Paramount

    Distribuzione:

     

    UIP

    ...............................................
    GALLERIA FOTOGRAFICA
    ...............................................





    ..............................

    scrivi la tua opinione

    ..............................