La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Mare Dentro

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................

..............................
SITO UFFICIALE 2
..............................



..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2004
Film 'in concorso'

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




30/04/2005
David di Donatello, Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino vincitore assoluto.

..............................

Mare Dentro

(Mar Adentro)

Film del: 2004     Genere: Biografico / Drammatico
Durata: 125 minuti   Uscito al cinema il: 04/09/2004   


Javier Bardem è probabilmente, in questo momento, uno degli interpreti più bravi che si possa incontrare sui set cinematografici.


Trama:

Ramon Sampedro resta paraplegico in seguito ad un incidente. La vita non è più la stessa quindi bisogna decidere se continuare così o togliersi la vita?



Vota il film!

Voto medio: 6,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Mare Dentro

Sono molto i punti di forza dell’ultimo film di Alejandro Amenabar. Una storia forte e commovente, una sceneggiatura curata ed attenta, la bravura del regista nel saperla raccontare. Ma questo film non sarebbe stato lo stesso se ad interpretare il ruolo di Ramon Sampedro, un tetraplegico costretto a letto da ventotto anni, non fosse stato chiamato Javier Bardem. L’attore spagnolo è probabilmente, in questo momento, uno degli interpreti più bravi che si possa incontrare sui set cinematografici di tutto il mondo. Un fugace movimento del volto, un’incrinatura della voce, sono sufficienti a Bardem per aprire un mondo, per suscitarti valanghe di emozioni. E’ quello che accade in Mare dentro presentato in concorso alla 61° Mostra del Cinema di Venezia. Il tema trattato è quello dell’eutanasia. La vuol praticare Ramon Sampedro. Dopo quasi trenta anni di immobilità ha deciso di voler morire con dignità. Per far ciò intraprende una battaglia legale per ottenere l’autorizzazione per avviarsi verso la dolce morte. Battaglia destinata al fallimento soprattutto per l’arretratezza degli ambienti religiosi e culturali di certa parte della Spagna (ma in Italia sarebbe stato lo stesso, se non peggio). Ma non è sull’aspetto politico sociale – peraltro il meno riuscito e sviluppato - sul quale Amenabar vuole porre l’accento. Il regista cileno punta ad illustrare il lato umano di chi ha deciso di farla finita (“Quando non c’è via di scampo, si impara a piangere con il sorriso sul volto”), di chi, impossibilitato anche a prepararsi un letale composto è sempre più deciso a darsi una morte dignitosa. Amenabar – che gira questo film quasi fosse un thriller data l’attesa che riesce a creare su come andrà a finire – non disdegna anche di fare un po’ di filosofia offrendoci riflessioni sul concetto di morte e di vita, sul senso dell’esistenza e sull’assenza di essa (operazione, in fondo, già realizzata in The Others). Ma Amenabar è anche, e soprattutto, un grande regista capace di muovere la macchina con ampie e veloci riprese aree a riprendere i campi ed il mare della Galizia, quel mare dentro al quale Ramon vuole con tutto sè stesso ritornare. Capace di smuovere le emozioni con la forza della musica e delle immagini, capace di raccontare un dialogo con movimenti avvolgenti e coinvolgenti.
Sulla strada del viaggio intrapreso, Ramon incontrerà persone che si opporranno al suo proposito (l’ostinato fratello), persone che lo seguiranno silenziosamente (la cognata, il nipote, il padre), persone che lo ameranno senza restituire l’amara sensazione della commiserazione. Solo tra queste ultime Ramon capirà chi lo potrà aiutare fino alla fine.

(Daniele Sesti)



Cast

    Alberto Amarilla

... fratello Andr

    Alberto Jiménez

... Germ

    Andrea Occhipinti
(47 anni circa in questo film)

... Santiago

    Belén Rueda
(39 anni circa in questo film)

... Julia

    Celso Bugallo

... Jos

    Clara Segura

... Gen

    Francesc Garrido

... Marc

Javier Bardem   Javier Bardem
(35 anni circa in questo film)

... Ram?n Sampedro

    Joan Dalmau

... Joaqu

José María Pou   José María Pou

... padre Francisco

Lola Dueñas   Lola Dueñas
(33 anni circa in questo film)

... Rosa

    Mabel Rivera

... Manuela

    Nicolás Fernández Luna

... Cristian

    Tamar Novas

... Javier 'Javi' Sampedro

Dati Tecnici

Nazione

 

Spagna

Regia

 

Alejandro Amenábar

Sceneggiatura

 

Alejandro Amenábar

Fotografia:

 

Javier Aguirresarobe

Colonna Sonora

 

Alejandro Amenábar

Produzione:

 

Sogecine

Distribuzione:

 

Lucky Red

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................