La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Tigre e il Dragone

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................

..............................
SITO UFFICIALE 2
..............................



..............................
PREMI


oscar
Oscar 2000

Ang Lee   miglior film straniero

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




18/03/2005
Hero


10/04/2005
Cappa e spada addio, ormai imperano i wuxia film
02/12/2005
In arrivo il secondo episodio de La tigre e il dragone?

..............................

La Tigre e il Dragone

(Wo hu cang long)

Film del: 2000     Genere: Avventura / Azione / Drammatico / Fantastico / Romantico / Wuxia
Durata: 120 minuti   


Una storia di cappa e spada dove i personaggi femminili dominano la scena con la loro straordinaria forza interiore.


Trama:

Punto nodale della storia è una spada leggendaria rubata da un ladro mascherato. Questo furto sarà l’inizio di una lunga serie d’avventure, di amori tormentati, di feroci combattimenti corpo a corpo per arrivare ad un tragico e inaspettato finale.



Vota il film!

Voto medio: 6,17

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Tigre e il Dragone

La Tigre e il dragone è l’ultima fatica del Taiwanese Ang Lee, regista eclettico e di gran talento che è riuscito, con una carriera costellata di successi ad affrontare tutti i generi cinematografici: da Ragione e sentimento a Tempesta di ghiaccio, per arrivare persino al western, con Cavalcando con il diavolo. Questa volta ritorna alle origini, con un film epico che mescola sapientemente diversi generi cinematografici: azione, sentimento e mistero, con una lunga e laboriosa preparazione ed un’altrettanto lunga lavorazione - cinque mesi di riprese nei luoghi più spettacolari della Cina: dalle Montagne Infuocate, alla Città del Diavolo, alle vallate dei ghiacciai fino ai grandiosi deserti.

Tratta da uno dei cinque volumi di un romanzo scritto negli anni precedenti la Seconda Guerra Mondiale, la storia si svolge negli ultimi anni del regno della dinastia Ching, intorno al 19° secolo.
Il romanzo sottolineava la nostalgia di quegli anni per un tempo passato e dominato da valori taoisti come la forza interiore e la ricerca della propria energia, necessari per ottenere un immenso potere ed un’ enorme saggezza; nostalgia che portò alla nascita di un filone narrativo chiamato Wuxia in cui gli eroi erano guerrieri del periodo di Confucio, maestri delle arti marziali, cavalieri erranti dallo spirito libero, con un forte senso della giustizia.

La sceneggiatura del film ha richiesto moltissimo lavoro, perché come spiega lo stesso co-sceneggiatore, James Schamus “La prima versione in lingua inglese era molto lontana dalla cultura cinese da cui proveniva la storia”. E’ stata infatti riscritta più volte e tradotta altrettante fino ad un risultato che mescolava la magia e la storia di una civiltà orientale millenaria ad un linguaggio narrativo moderno ed occidentale.
Il risultato è sorprendente. Una storia di cappa e spada dove i personaggi femminili dominano la scena con la loro straordinaria forza interiore; intraprendono il “cammino” seguendo le regole della la filosofia taoista, si impegnano in duelli pericolosi, prendono decisioni importanti scegliendo di rivelare o meno i propri sentimenti per gli uomini che amano, altrettanto coraggiosi e forti.
Punto nodale della storia è una spada leggendaria rubata da un ladro mascherato. Questo furto sarà l’inizio di una lunga serie d’ avventure, di amori tormentati, di feroci combattimenti corpo a corpo per arrivare ad un tragico e inaspettato finale.

La parte più originale del film è proprio quella dedicata ai combattimenti - molto simili a delle danze rituali - attraverso i quali i personaggi non mostrano solamente la loro perizia acrobatica o la loro forza, ma anche l’interiorità, il carattere e persino la propria condizione sociale. Con le coreografie concepite e preparate da Yuen Wo Ping - famoso per i combattimenti creati per The Matrix - i protagonisti saltano da una cima d’albero ad un’altra, compiono spettacolari tuffi o corrono sospesi sulle pareti di mura altrimenti impenetrabili.
Proprio per la complessità di queste azioni gli interpreti hanno dovuto lavorare a lungo per arrivare ad eseguire perfettamente ogni movimento: sia attrici come Michelle Yeoh con lunga esperienza di film di arti marziali – ha lavorato con Jackie Chan e senza controfigura – sia attori come Chow Yun Fat con nessuna esperienza del genere. Un lungo allenamento durato dei mesi, che però nel caso della Yeoh non le ha impedito di rompersi un ginocchio alla prima settimana di riprese.

Il risultato è un film che, oscillando tra il fantastico e il reale conduce lo spettatore in una dimensione magica in cui uomini e donne sono eroi coraggiosi e appassionati amanti.
Il film che segna il ritorno in Cina di Ang Lee ha già vinto un Golden Globe come Miglior Film Straniero e uno per la Miglior Regia ed è in corsa per un ancor più famosa e prestigiosa statuetta. Grande successo in America, sta ottenendo moltissimi consensi di pubblico e critica anche in Francia.
Ottime premesse perché si riveli un successo anche qui da noi.

(Valeria Chiari)



Curiosità:

Michelle Yeoh si è rotta il legamento crociato filmando le scene d'azione ed è quindi dovuta tornare sul set dopo l'operazione.

E' il film "straniero" con più nomination all'Oscar, 10.



Cast

Yun-Fat Chow   Yun-Fat Chow
(45 anni circa in questo film)

... maestro Li Mu Bai

Michelle Yeoh   Michelle Yeoh
(38 anni circa in questo film)

... Yu Shu Lien Zahng / Ziyi

Ziyi Zhang   Ziyi Zhang
(21 anni circa in questo film)

... Jiao Long

    Yan Hai

... Madame Yu

    Fa Zeng Li

... governatore Yu

    Xian Gao

... Bo

    Sihung Lung

... Sir Te

    Pei-pei Cheng
(54 anni circa in questo film)

... Jade Fox

    De Ming Wang

... ispettore di polizia

    Chen Chang
(24 anni circa in questo film)

... Lo

Dati Tecnici

Nazione

 

Cina / Hong Kong / Taiwan / USA

Regia

 

Ang Lee

Sceneggiatura

 

Hui-Ling Wang

Fotografia:

 

Peter Pau

Colonna Sonora

 

Jorge Calandrelli

Produzione:

 

Asia Union Film & Entertainment / Columbia Pictures / EDKO Film / Sony Pictures

Distribuzione:

 

Bim

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................