La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Simone

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................

..............................
SITO UFFICIALE 2
..............................

..............................
SITO UFFICIALE 3
..............................



Simone

(S1m0ne)

Film del: 2002     Genere: Commedia / Drammatico / Fantascienza
Durata: 117 minuti   



Trama:

Il regista Victor Taransky, stufo dei capricci delle star e disperato di fronte alla possibilità di un nuovo fallimento, decide di creare una star virtuale.



Vota il film!

Voto medio: 6,25

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Simone

Ammantato dal mistero – tutti gli appartenenti della troupe hanno dovuto firmare una clausola di segretezza - arriva finalmente sugli schermi Sim0ne di Andrew Niccol, il talentuoso sceneggiatore di The Truman Show che approda alla sua seconda regia, dopo l’originale Gattaca – La Porta dell’Universo.
Come per i precedenti lavori, il regista di origine neo-zelandese, affronta le tematiche legate alla dicotomia tra apparenza e realtà, tra verità e finzione, tra vita e arte. In quest’ultimo film vi aggiunge un elemento di critica più legato al concreto del mondo di cui fa parte, quello del cinema, quello di Hollywood.
Protagonista di Sim0ne è infatti Viktor Taransky un regista di secondo ordine la cui attrice principale del suo ultimo film ancora in lavorazione lo molla perché la sua roulotte non è la più grande tra quelle assegnate agli altri partecipanti del cast. Taransky viene licenziato dalla produzione, a capo della quale c’è la sua ex seconda moglie. Grazie al lascito di Hank, un inventore pazzoide morto prematuramente, acquisisce un software che gli permetterà di creare Simone, un’attrice virtuale che lui spaccerà per reale.

Niccol rovescia quanto accaduto nel film interamente virtuale Final Fantasy. Là si cercava di far passare per reale un’attrice completamente programmata al computer, in Sim0ne l’operazione si inverte e si fa interpretare ad un’attrice in carne (e che carne…) ed ossa, l’esordiente Rachel Roberts (un’ ex modella), un personaggio che sul copione è invece completamente virtuale. Operazione interessante ma pericolosa. Infatti, all’inverso di ciò che accade nel film dove tutto il mondo crede alla reale esistenza di Simone, lo spettatore, invece, ad un certo punto inizia a chiedersi se la Simone che vede sullo schermo sia veramente reale o solo una creazione del computer. Colpa della perfezione del personaggio (così amabile, così generosa e modesta, così politicamente corretta) ma anche della bravura di Niccol nel dosare con parsimonia le misure di quella verità che solo alla fine verrà svelata nella sua interezza. Ma è ormai troppo tardi. Il suo Dio, Taransly, si rende conto che la sua creatura virtuale è ormai più reale di tutto e di tutti quelli che gli stanno intorno. Il pubblico vuole i suoi miti e pur di averli è disposto a tapparsi idealmente gli occhi e ad accettare come vero ciò che è solo pura finzione.

Come detto il film non è solo questo. Vuole anche essere un attacco al divismo esasperato degli attori di oggi (rappresentato dalle bizze del personaggio della Rider) ed un malinconico rimpianto del cinema di una volta quando a comandare erano i registi e non le vedette. Tema che da Niccol deve essere molto sentito vista l’insistenza nel disegnare il personaggio di Pacino – la cui statura interpretativa oscura chiunque gli reciti attorno - come un regista alla affannosa ricerca della propria affermazione. “Ti ho creato Simone affinché io esista” ripete in uno dei suoi monologhi con la pupa di pixel.
Ottimo film, ottime le tematiche affrontate, l’opera però stenta nella prima mezz’ora a decollare. Con la nascita di Simone il film si innalza, così come la carriera di Taransky, regista e creatore di Simone, la perfetta.

(Daniele Sesti)



Cast

Al Pacino   Al Pacino
(62 anni circa in questo film)

... Viktor Taransky

    Benjamin Salisbury
(22 anni circa in questo film)

... P.A.

Catherine Keener   Catherine Keener
(42 anni circa in questo film)

... Elaine Christian

    Darnell Williams
(47 anni circa in questo film)

... direttore studios

Elias Koteas   Elias Koteas
(41 anni circa in questo film)

... Hank Aleno

Evan Rachel Wood   Evan Rachel Wood
(15 anni circa in questo film)

... Lainey Christian

    Jay Mohr
(32 anni circa in questo film)

... Hal Sinclair

    Jeffrey Pierce
(28 anni circa in questo film)

... Kent

    Jim Rash

... direttore studios

    Rachel Roberts
(75 anni circa in questo film)

... Simone

Rebecca Romijn   Rebecca Romijn
(30 anni circa in questo film)

... Faith

    Ron Perkins

... direttore studios

Winona Ryder   Winona Ryder
(31 anni circa in questo film)

... Nicola Anders

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Andrew Niccol

Sceneggiatura

 

Andrew Niccol

Fotografia:

 

Edward Lachman

Colonna Sonora

 

Samuel Barber / Carter Burwell

Produzione:

 

New Line Cinema

Distribuzione:

 

Warner Bros

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................