La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Regola del Sospetto

La Regola del Sospetto

(The Recruit)

Film del: 2003     Genere: Azione / Spionaggio / Thriller
Durata: 115 minuti   


Per i novizi delle “spy-stories”


Trama:

Il giovane agente CIA James Clayton viene aiutato dal veterano Walter Burke a capire gli ingranaggi del suo lavoro. Grazie all'aiuto di Burke, Clayton viene assegnato ad un dipartimento speciale. Deve sorvegliare una sua collega, che potrebbe essere un'infiltrata con il compito di far saltare il sistema di computer nazionale.



Vota il film!

Voto medio: 6,33

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Regola del Sospetto

Finalmente Al Pacino abbandona il suo abito dimesso e quell’aspetto da triste tenente Colombo, ritrovando quella grinta che l’ha portato ad ottenere otto candidature all’Oscar.
Certo non rinuncia la monologo, ormai suo pezzo forte: cinque minuti sul palcoscenico con i riflettori puntati su di lui tenendo banco come un teatrante consumato. Deja vù!

Ma veniamo ad una trama particolarmente adatta al momento storico in cui stiamo vivendo dove i servizi segreti americani si affannano a trovare prove per giustificare un intervento armato. La figura dell’agente CIA, tanto in voga durante la guerra, aveva subito un pesante appannamento. Ora nell’era mediatica dove tutto è spettacolarizzazione, anche l’Agenzia si deve adeguare cercando così di patinare la sua immagine. Per anni il suo motto è stato scandito da: tutti conoscono i nostri fallimenti, ma nessuno è a conoscenza dei nostri successi (si sa, la segretezza è d’obbligo). Ora è bene che anche i successi acquisiscano maggior visibilità, ed eccoci quindi nel centro d’addestramento alle prese con i metodi di reclutamento dei nuovi “adepti”. Patriottico!

Roger Donaldson non è nuovo alle pellicole di genere: dopo la bella prova di Senza via di scampo (ambientato al Pentagono) si è dibattuto in una serie di filmetti comodamente dimenticabili, per tornare a prendere una boccata d’aria con la Casa Bianca Thirteen Days, un genere a lui più consono. E’ ora la volta dell’Agenzia di Walter Burke, il perfetto agente reclutatore disposto ad utilizzare ogni più piccola bassezza pur di ottenere il suo scopo, nella fattispecie James Clayton.
James ha tutte le caratteristiche per essere un perfetto Agente Operativo: atletico, intelligente, curioso, determinato e... figlio d’arte.
Dopo un periodo di addestramento nella “Fattoria”, la base dove vengono formati i futuri agenti - ed eliminati quelli inadatti -, James è pronto per la sua prima missione: investigare sulla sua collega Layla e sventare una probabile fuga di informazioni.
Due sole regole: Niente è mai quello che sembra.
Mai farsi scoprire.

Nel complesso una pellicola “onesta” che non mira ad essere un capolavoro, ma che riesce ad intrattenere mantenendo un minimo di suspance, anche se i più smaliziati intuiranno con anticipo le svolte risolutive.

(Valerio Salvi)



Curiosità:

La scena finale dell’inseguimento nel capannone tra Walter e James è girata sullo stesso set della prigione di Chicago.



Cast

    Kenneth Mitchell
(29 anni circa in questo film)

Al Pacino   Al Pacino
(63 anni circa in questo film)

... Walter Burke

Colin Farrell   Colin Farrell
(27 anni circa in questo film)

... James Clayton

Bridget Moynahan   Bridget Moynahan
(31 anni circa in questo film)

... Layla

    Jeanie Calleja

Mike Realba   Mike Realba
(26 anni circa in questo film)

... Ronnie

    Karl Pruner

... Dennis Slayne

    Gabriel Macht
(31 anni circa in questo film)

... Zack

    Domenico Fiore

... Istruttore

    Ron Lea

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Roger Donaldson

Sceneggiatura

 

Roger Towne / Kurt Wimmer / Mitch Glazer

Fotografia:

 

Stuart Dryburgh

Colonna Sonora

 

Ramin Djawadi / Klaus Badelt

Produzione:

 

Syglass Entertainment / Touchstone Pictures / Birnbaum/Barber / Epsilon Motion Pictures

Distribuzione:

 

Buena Vista

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................