La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Il Pranzo della Domenica

Il Pranzo della Domenica

(Il Pranzo della domenica)

Film del: 2002     Genere: Commedia
Durata: 100 minuti   



Trama:

Una domenica, durante il classico pranzo in cui intervengono tutti i componenti della famiglia, Franca, la matriarca, prende una storta alla caviglia e viene portata all’ospedale. L’incidente sarà l’occasione per ricostruire il rapporto fra le tre figlie, sbiadito con l’andar del tempo.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Il Pranzo della Domenica

La cosa cui tiene di più Franca, una vedova della borghesia romana, è il benessere delle tre figlie: Barbara, sposata con Maurizio, depressa perché non riesce ad avere un figlio; Sofia, moglie di Nicola, licenziato continuamente per i suoi ideali politici e Susanna alle prese con un marito libertino.
Una domenica, durante il classico pranzo in cui intervengono tutti i componenti della famiglia, Franca prende una storta alla cavi-glia e viene portata all’ospedale. L’incidente sarà l’occasione per ricostruire il rapporto fra le tre figlie, sbiadito con l’andar del tempo.

La forza narrativa di Vanzina è l’onestà, la genuinità con la quale racconta le proprie storie. Il suo obiettivo è stato sempre raggiungere le masse in maniera diretta (obiettivo che si era prefissato anche Truffaut raccontando le storie d’amore maneggiando lo stile sostenuto del thriller, riferendosi a Hitchcock, Fùller e tanti altri) usando la commedia all’italiana, attingendo a cineasti come Steno (suo padre), Monicelli, Comencini, Sordi, persone a lui care.

Questo stile, sembra strano, è il più complicato da imparare, è difficile arrivare agli spettatori senza passare attraverso il filtro del cerebrale, sconfinando, molte volte, nell’autocelebrativo. Approdo che la maggior parte dei nuovi registi italiani non tentano neanche di afferrare, uomini di cinema che, quando si sporgono alla finestra, non riescono a guardare oltre il loro quartiere. Nel film di Vanzina (coadiuvato alla sceneggiatura dal sempre presente fratello Enrico) la famiglia, in questo caso, non è più quella cinica di Vacanze di Natalea, ma una più malleabile, affettuosa, con la voglia, comunque, di ritrovarsi la domenica a pranzo.

Il ruolo più incisivo è dedicato a Rocco Papaleo che, ricordando Alberto Sordi in Una Vita Difficile, riesce, ironicamente, a creare un personaggio ancorato a vecchi principi “rossi” ed a cui la società Berlusconiana sta un po’ stretta. Barbara De Rossi, Elena Sofia Ricci, Galatea Ranzi, Giovanna Ralli sono le donne del film, tutte naturali nei loro ruoli pieni di conflitti, malinconie e depressioni. Osannando in questa maniera la pellicola sia beninteso, non sto annunciando un capolavoro (e forse Vanzina non ha di queste pretese), qualche elemento del “suo” cinema è ben leggibile, le classiche battute ad effetto per troncare una situazione troppo “lacrimevole”, e una delle scivolate della Ralli nella seconda parte del film ricorda un Boldi che, inseguendo Er Cipolla per Cortina, sbanda sul ghiaccio e cade in terra in Vacanze di Natale 2000. Ma questo invece di far perdere punti al film sembra che abbia l’effetto contrario (se un Quentin Tarantino mostra un vecchio film di serie B con Helmut Berger in Jackie Brown perché Carlo Vanzina non dovrebbe attingere al suo stesso passato), come se la “vecchia anima” del regista stia ancora lì, da qualche parte, a contaminarlo in qualche modo.

Insomma il cinema di Vanzina va preservato, e sfido tutti a riconoscere che se, in una sera noiosa, dopo cena, in televisione trasmettessero Sapore di Mare o Eccezziunale Veramente non vi soffermereste, esitando sul telecomando, per essere partecipi ad un paio d’ore di divertimento e non solo perché sull’altro canale ci sono solo bollettini di guerra.

(Marco Massaccesi)



Cast

Massimo Ghini   Massimo Ghini
(48 anni circa in questo film)

... Massimo Papi

Rocco Papaleo   Rocco Papaleo
(44 anni circa in questo film)

... Nicola Loiacono

    Barbara De Rossi
(42 anni circa in questo film)

... Barbara Proietti

Elena Sofia Ricci   Elena Sofia Ricci
(40 anni circa in questo film)

... Sofia Loiacono

Giovanna Ralli   Giovanna Ralli
(67 anni circa in questo film)

... Franca Malorni

Maurizio Mattioli   Maurizio Mattioli
(52 anni circa in questo film)

... Maurizio Proietti

Galatea Ranzi   Galatea Ranzi
(33 anni circa in questo film)

... Susanna Papi

    Amadeus
(40 anni circa in questo film)

... se stesso

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Carlo Vanzina

Sceneggiatura

 

Carlo Vanzina / Enrico Vanzina

Fotografia:

 

Claudio Zamarion

Colonna Sonora

 

Alberto Caruso

Produzione:

 

International Video 80 / Rai Cinema

Distribuzione:

 

01 Distribution

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................