La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

S.Y.N.A.P.S.E. - Pericolo in Rete

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



S.Y.N.A.P.S.E. - Pericolo in Rete

(AntiTrust)

Film del: 2001     Genere: Fantascienza / Thriller
Durata: 108 minuti   



Trama:

Milo è un genio dell'informatica che va a lavorare per Gary Winston, capo del colosso informatico NURV. Ma Winston è disposto a tutto per restare leader del mercato.



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: S.Y.N.A.P.S.E. - Pericolo in Rete

SYNAPSE è il primo sistema di comunicazione globale via satellite. Il suo sviluppo ed il suo sfruttamento assicureranno per decenni enormi guadagni alla N.U.R.V. l’azienda della “new economy” che ne sta curando la realizzazione. E questo dovrà avvenire a tutti i costi perché il futuro non si può fermare e la ricerca deve andare avanti.

“Il business dell’informatica è binario: o sei 1 o sei 0. O sei vivo o sei morto.”
Questa è la filosofia di Gary Winston, il padre-padrone creatore della N.U.R.V., magistralmente interpretato da Tim Robbins, che ricorda un Bill Gates solo un po’ più elegante nel vestire, alle prese con la giustizia che lo accusa di sfruttare una situazione di monopolio e in perenne conflitto con chi vorrebbe rendere libere tutte le tecnologie informatiche. Su di lui si impernia il film e su Milo Hoffman giovane promessa tra i programmatori che alla fine deciderà la sorte ella N.U.R.V. presso la quale è stato assunto per portare a temine il progetto SYNAPSE..

Thriller informatico, a metà tra Il Socio e Nemico Pubblico, il film, tutto sommato, è ben girato da Peter Howitt che riesce a trasmettere allo spettatore una giusta tensione e suspance. Fosse stato sorretto anche da una sceneggiatura più coerente e più puntuale saremmo ora a parlare di un ottimo film. Alcune pecche nei dialoghi ed alcuni deja vue nella storia ci hanno lasciato un certo senso di incompiutezza.
Discreti gli attori tra cui spicca, come detto, un grande Tim Robbins che recita con autorevolezza e maestria un personaggio sì duro e spietato ma dal quale traspira il “nerd” , mangiatore di patatine e cheesburger, di quando anche lui era un giovane programmatore di belle speranze. Tra gli altri interpreti ricordiamo l’ombrosa Rachel Leigh Cook nei panni di una collega di Milo e Claire Forlani nel ruolo della fidanzata di Milo.
Buona la fotografia e la scenografia. Da notare, in particolare, gli arredi della casa di Gary Winston tra i quali non abbiamo potuto non ammirare delle splendide teche nelle quali venivano simulate le quattro stagioni. Notevoli anche i quadri cibernetici che si trasformano a seconda del gusto del padrone di casa!

(Daniele Sesti)



Cast

Claire Forlani   Claire Forlani
(29 anni circa in questo film)

... Alice Poulson

    Douglas McFerran

... Bob Shrot

    Nate Dushku
(24 anni circa in questo film)

... Brian Bissel

    Ned Bellamy
(41 anni circa in questo film)

... Phil Grimes

    Rachael Leigh Cook
(22 anni circa in questo film)

... Lisa Calighan

Richard Roundtree   Richard Roundtree
(59 anni circa in questo film)

... Lyle Barton

Ryan Phillippe   Ryan Phillippe
(27 anni circa in questo film)

... Milo Hoffman

Tim Robbins   Tim Robbins
(43 anni circa in questo film)

... Gary Winston

    Tygh Runyan

... Larry Banks

    Yee Jee Tso
(26 anni circa in questo film)

... Teddy Chin

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Peter Howitt

Sceneggiatura

 

Howard Franklin

Fotografia:

 

John Bailey

Colonna Sonora

 

Don Davis

Produzione:

 

Hyde Park Entertainment / MGM

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................