La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

L'Uomo che Volle Farsi Re

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Il Lavoro dell'Attore

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Mercoledì 18 ottobre

..............................

L'Uomo che Volle Farsi Re

(The Man Who Would Be King)

Film del: 1975     Genere: Avventura / Drammatico
Durata: 129 minuti   



Trama:

Due sottuficiali dell'esercito inglese, in congedo, decidono di conquistare una regione dell'India ancora sconosciuta agli europei.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: L'Uomo che Volle Farsi Re

Nel 1975, ispirato al racconto omonimo di Rudyard Kipling, John Huston gira uno dei suoi film più belli e sottovalutati, trasformando lo scrittore inglese in uno dei suoi personaggi. Nella finzione Kipling è un giornalista inglese, massone come i due protagonisti di cui raccoglierà la testimonianza.

È lui il depositario del loro progetto: la folle idea di farsi re. In Marocco viene ricostruita l’India occupata dall’Impero Britannico, di cui Daniel Dravot e Peachy Carnehan sono ex servitori, ciarlatani e imbroglioni. Daniel e Peachy incarnano il tipico eroe hustoniano, mercenario spavaldo al servizio di se stesso e del proprio desiderio di ricchezza. Il sogno dei due protagonisti è quello sognato dai due avventurieri della Sierra Madre, Bogart e Holt: un tesoro nascosto.

Una lunga serie di coincidenze li conduce nella terra su cui secoli prima aveva regnato Alessandro Magno. A causa di un numero straordinario di eventi accidentali, a Daniel verranno attribuite discendenze reali, se non addirittura poteri divini. Dopo aver organizzato e addestrato un esercito di uomini con la forza della superiorità culturale e delle conoscenze sull’arte della guerra, i due finiscono per rovesciare il re che avevano incantato per conquistarne il regno. L’occhio onniveggente di un simbolo massone, indossato da Daniel, viene scambiato dai sacerdoti per il segno della sua origine divina. Considerato l’erede di Alessandro, Daniel è incoronato re e gli viene consegnato l’immenso tesoro conquistato dal suo illustre antenato.

Quando Daniel Dravot finisce per credersi predestinato e per considerare “reale” la sua investitura, il sottotesto politico del film, fino a quel momento sottaciuto, ha il sopravvento sulla narrazione. Non è più solo la ricchezza a interessare Dravot quanto il potere, quello imperialista esercitato su una comunità primitiva, di cui sembra incapace di osservare le dinamiche e conservare le tradizioni. Non sono le armi e il potere magico della polvere da sparo a favorire l’ascesa di Dravot ma la sopravvivenza del mito di Alessandro e del suo passaggio in quella porzione di terra sconosciuta all’occidente.

L’errore commesso dai protagonisti è quello di non saper interpretare questo mito o di pretendere di farlo su basi razionali. Come nel Tesoro della Sierra Madre è il fallimento la cifra del film, ancora una volta governato dalle sole presenze maschili, legate da un’amicizia profonda, rinforzata dall’appartenenza all’ordine massone. Le figure femminili sono ridotte a comparse e sono le tante mogli dei signori del Kafiristan. Roxana (Shakera Caine, moglie di Michael), la più bella, morderà il volto di Dravot rivelandone la natura umana dietro la maschera divina. Lo scozzese Sean Connery, re invasato, e l’inglese Michael Caine, suo fedele servitore, sono i superbi interpreti di un’avventura hustoniana che si conclude come una tragedia elisabettiana. E nel teatro della Regina, si sa, i re perdono sempre la testa.

(Marzia Gandolfi)



Cast

Sean Connery   Sean Connery
(45 anni circa in questo film)

... Daniel Dravot

Michael Caine   Michael Caine
(42 anni circa in questo film)

... Peachy Carnehan

Christopher Plummer   Christopher Plummer
(48 anni circa in questo film)

... Rudyard Kipling

Saeed Jaffrey   Saeed Jaffrey
(46 anni circa in questo film)

... Billy Fish

    Karroom Ben Bouih

... Kafu Selim

    Albert Moses

... Ghulam

    Mohammad Shamsi

... Babu

    Paul Antrim

... Mulvaney

    Doghmi Larbi

... Ootah

    Jack May
(53 anni circa in questo film)

... commissario distrettuale

Dati Tecnici

Nazione

 

Regno Unito / USA

Regia

 

John Huston

Sceneggiatura

 

John Huston / Gladys Hill

Fotografia:

 

Oswald Morris

Colonna Sonora

 

Maurice Jarre

Produzione:

 

Columbia Pictures Corporation / Devon Film

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................