La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

The Majestic

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................

..............................
SITO UFFICIALE 2
..............................



The Majestic

(The Majestic)

Film del: 2001     Genere: Drammatico / Romantico
Durata: 152 minuti   



Trama:

Peter perde la memoria e viene scambiato per un eroe di guerra, ma in realtà la verità è ben altra.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: The Majestic

Dopo i fasti de Le Ali della Libertà ed Il Miglio Verde, per entrambi candidato all’oscar, Frank Darabont torna alla regia di un’altra mega produzione.
Anche questa volta, pensiamo, che non deluderà i suoi numerosi estimatori sparsi per tutto il globo, perché The Majestic è un’opera di due ore e mezza colma di buoni sentimenti, di sani valori americani, di bandiere ed inni cantati con la mano sul cuore, di discorsi elegiaci e commoventi, di baci al tramonto e di eroi civili che offrono il petto, impavidi, all’avversa fortuna.
Il tutto naturalmente suggellato da un finale edificante e toccante. Uno di quei finali che fa la fortuna dei produttori di fazzolettini di carta.

Frank Darabont, dirige una sceneggiatura scritta da un suo amico, Michael Sloane, con gli stilemi che gli sono propri. Ha, come anche nelle precedenti esperienze, alle sue dipendenze uno stuolo di attori che farebbero la fortuna di qualsiasi produzione: Jim Carrey, Martin Landau, Bob Balaban, e ancora Allen Garfield, Brent Briscoe, Jeffrey DeMunn (attore prediletto da Darabont), Ron Rifkin, James Withmore e Laurie Holden.
Darabont affonda il pennello nei colori dei sentimenti e realizza un affresco grandioso dell’America post bellica. Quel periodo in cui l’amministrazione governativa aveva dato il via ad una vera e propria caccia alle streghe a chi, anche solo lontanamente, fosse in odore di comunismo. La caccia al “rosso” era spietata e senza scampo ed investì in maniera particolarmente virulenta il mondo del cinema. Fra le vittime illustri di questa campagna illiberale si contano personaggi del calibro di John Huston, Joseph Losey, Charlie Chaplin (che dovette andare in esilio) ed anche il mitico Humprey.

Alle spire della Commissione per le Attività Antiamericane non sfuggivano neanche i pesci piccoli come Peter Appleton (un non molto convincente Jim Carrey, alle prese con la sua seconda esperienza come attore drammatico), giovane sceneggiatore dalle belle speranze. Peter perde il posto e dopo essersi ubriacato ha un incidente d’auto che gli farà perdere la memoria. Si ritrova, inconsapevole, in una cittadina dove viene scambiato per Luke, un ragazzo partito nove anni prima per il fronte europeo della seconda guerra mondiale e mai più tornato. Peter prende il posto di Luke e ne interpreta gli ideali e le speranze (riaprirà assieme al padre – Martin Landau - il cinema “The Majestic” chiuso dopo l’inizio della guerra) finché non viene rintracciato dagli agenti federali che ne svelano la vera identità, involontariamente nascosta dall’incosciente Peter.

Sulla scia dei due precedenti film, Darabont, rimesta negli argomenti a lui più cari: gli alti ideali di libertà, di onestà, la rivalsa dell’innocente, la fiducia in un futuro di giustizia. Il personaggio di Peter ricorda per genesi ed evoluzione, quello del bancario di “Le ali della libertà”, ma in questo film non sempre il sentimento si eleva fino a diventare emozione. Sarà per un eccessivo indugiare su particolari stucchevoli che suonano un po’ falsi, sarà per i lenti movimenti della macchina che intorpidiscono le buone idee di cui si vuol parlare, l’impressione che se ne ricava è quella di un eccesso di manierismo emotivo che non trova giustificazione neanche in una delle scene finali, certamente la più esaltante, in cui Peter, interrogato dalla Commissione, svolgerà epicamente il suo discorso alla Nazione.

(Daniele Sesti)



Cast

Bob Balaban   Bob Balaban
(56 anni circa in questo film)

... Elvin Clyde

    Brent Briscoe
(40 anni circa in questo film)

... sceriffo Cecil Coleman

    David Ogden Stiers
(59 anni circa in questo film)

... Doc Stanton

    Gerry Black

... Emmett Smith

Hal Holbrook   Hal Holbrook
(76 anni circa in questo film)

... deputato del congresso Doyle

    Jeffrey DeMunn
(54 anni circa in questo film)

... Ernie Cole

Jim Carrey   Jim Carrey
(39 anni circa in questo film)

... Peter Appleton

Laurie Holden   Laurie Holden
(29 anni circa in questo film)

... Adele Stanton

Martin Landau   Martin Landau
(70 anni circa in questo film)

... Harry Trimble

Ron Rifkin   Ron Rifkin
(62 anni circa in questo film)

... Kevin Bannerman

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Frank Darabont

Sceneggiatura

 

Michael Sloane

Fotografia:

 

David Tattersall

Colonna Sonora

 

Mark Isham / Erich Wolfgang Korngold

Produzione:

 

Castle Rock Entertainment / Darkwoods Productions / Village Roadshow Pictures

Distribuzione:

 

Warner Bros

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................