La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:


Galleria fotografica

Film correlati:

Harry Potter e il Principe Mezzosangue




Pioggia di fan per la prima di Harry Potter a Londra





08/07/2009 09:07a cura di FilmFilm.it

Niente da fare. Nemmeno la grandine è riuscita a scoraggiare i migliaia di fan di Harry Potter che fin dalle prime ore del mattino hanno assiepato la centralissima Leicester Square, la piazza dove ieri sera si è tenuta la premiere mondiale de Il Principe Mezzosangue. E per un giorno il cuore di Londra pare essersi trasformato per davvero in Hogwarts, la scuola di magia più famosa del globo.


''Siamo qui dalle sei di mattina'', dice Becky, 17 anni, cicatrice alla Harry Potter disegnata sul viso e cartello che recita 'Twilight fa schifo' in mano. E non è la sola. La competizione tra i vampiri e i maghi è dunque scattata.





''Ho letto tutti i libri, ho visto il film ma non c'è niente come Harry'', sentenzia. ''J.K. Rowling è riuscita a creare un mondo molto più profondo, delle trame molto più avvincenti'', aggiunge Terry, l'amica del cuore. Ma non è tutto.

Poco più in là, stretti come sardine dietro alle transenne, ci sono Carlos e Cindia, arrivati dal Messico unicamente per assistere alla sfilata di attori. ''Daniel Radcliffe è il mio attore preferito, ma anche Rupert Grint è diventato molto carino'', spiega Cindia.
E Carlos? ''Per me è facile scegliere - ride - perchè sono un uomo''. Non ci sono dubbi allora, Emma Watson. Il sogno, per tutti e due, è solo uno: tornare a casa con un autografo dei loro beniamini.
''Il massimo sarebbe una foto con Emma'', confida Carlos, ''e allora sì che i miei amici crepano d'invidia''.

Le passioni sembrano andare però a settori. In faccia ai fan di Harry ci sta un gruppetto di ragazze che non ha dubbi: è Tom Felton (Draco Malfoy) il vero ganzo della saga. Una di loro sfoggia un cartello che dice ''se mi fai un autografo ti ospito gratis a Gran Canaria''. Tom, in effetti, è molto quotato anche tra le pretoriane di Daniel e di Rupert e quando nomini il suo nomi ottieni gridatine più stridule del solito. L'attesa è spasmodica e l'atmosfera di festa non si fa spezzare neppure quando un violento nubifragio d'improvviso si abbatte sulla piazza. Per gli organizzatori è un disastro. I tappeti rossi si trasformano in acquitrini e l'evento viene prontamente ribattezzato dai giornalisti britannici - che non perdono mai il gusto per i giochi di parole - wet carpet (tappeto bagnato) invece che red carpet (tappeto rosso). Nonostante tutto arriva il momento degli attori.

La folla esplode ed è un tripudio. Daniel Radcliffe si fa in quattro per firmare gli autografi. E pare davvero pronto a spiccare il balzo e conquistare il mondo una volta smessi i panni di Harry Potter.
''Ce la metterò davvero tutta'', dice, ''voglio lavorare sodo e andrò avanti fino a che mi offriranno parti da interpretare''.
Tom Felton ha pagato omaggio ai suoi fan ''che sono rimasti qui tutto questo tempo sotto la pioggia, sono fantastici'' mentre Rupert Grint ha detto di trovare la tempesta ''tutto sommato eccitante, uno scenario molto suggestivo''.
Poi è arrivata Emma e tutti i riflettori sono stati per lei. Foderata in un vestitino vintage molto chiaro a chi le chiedeva se il brutto tempo avesse rovinato la serata ha risposto così: ''piove sempre alla prima di Harry Potter. Senza pioggia non sembrerebbe nemmeno l'Inghilterra''. (ANSA)