La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:


Galleria fotografica




Al Pacino e la Lupa Capitolina





23/10/2008 14:10a cura di Teresa Lavanga

Al Pacino ha ricevuto in Campidoglio, come riconoscimento alla sua lunga carriera una rappresentazione della Lupa capitolina, dalle mani del sindaco Gianni Alemanno. Nel ricevere il premio l'attore, dopo aver espresso il suo apprezzamento per il Festival di Roma, ha rivolto un riconoscimento particolare all'Actor's Studio, verso il quale ha detto di sentirsi debitore.


"Al Pacino - ha detto Alemanno - nel nostro immaginario e' una delle star piu' consolidate: per noi italiani e' un simbolo della fratellanza tra popolo italiano e quello americano''.





''Sono felicissimo di essere qui - ha detto Al Pacino, nella sala delle Bandiere gremita di giornalisti e fotografi - ieri sera e' stata un'esperienza fantastica e sono rimasto sorpreso dall'energia del Festival e dal grandissimo entusiasmo che si respirava''.
L'attore ha poi parlato del cinema italiano ''fonte di ispirazione per moltissime persone - ha detto - tra cui tantissimi artisti americani''. Al Pacino ha spiegato di considerare il premio come ''un riconoscimento all'Actor's Studio di cui e' onorato di essere membro perche' - ha aggiunto - e' una realta' che significa tantissimo per chi opera nel cinema e nel teatro, chiunque puo' fare un provino e frequentarlo gratuitamente: io ero povero e loro mi hanno sostenuto''.
Riferendosi ancora alla serata di ieri, ha ripetuto che era stata fantastica e ha aggiunto scatenando l'ilarita' generale: ''Generalmente non esco di casa la sera, ma quando esco...esco!''.(ANSA)