La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:


Galleria fotografica

Artisti correlati:

Tim Burton

Tim Burton




Sweeney Todd: musical punk per Tim Burton





27/11/2007 09:11a cura di Teresa Lavanga

Un horror grandguignolesco, un film musicale e soprattutto un sogno che diventà realtà dopo oltre vent'anni: è tutto questo per il visionario Tim Burton, Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street, la sua nuova pellicola con Johnny Depp, Helena Bonham Carter, Alan Rickman e Timothy Spall


in uscita il 21 dicembre negli Usa, tratta dall'omonimo pluripremiato musical creato nel 1979 dal compositore Stephen Sondheim e Hugh Weeler (autore dei testi), premiato con nove Tony Award.





La trama, ambientata nell'Inghilterra vittoriana, è tanto dark, da risultare perfettamente nelle corde del regista. Tutto ruota intorno al personaggio di Benjamin Barker, un barbiere che che dopo aver passato ingiustamente 15 anni imprigionato in Australia, torna a Londra con lo pseudonimo di Sweeney Todd.
Qui, l'uomo, con la complicità della sua ex padrona di casa e unica alleata, la sig.ra Lovett, proprietaria di uno spettrale negozio di pasticci di carne, ordisce un piano diabolico e efferato per vendicarsi di tutti quelli che hanno distrutto la sua vita e la sua famiglia, a cominciare dal giudice Turpin, responsabile della sua condanna, oltre che della morte della moglie e della sparizione della figlia.
"Ho sempre desiderato fare un musical e Sweeney Todd è il mio favorito. Ho molte affinità con la miscela di umorismo, horror ed emozioni di Stephen Sondheim", ha detto Tim Burton, che aveva già contattato il compositore riguardo l'idea di un film dalla sua opera a fine anni '80.
Il progetto però è ripartito nella testa del regista cinque anni fa, quando ha ritrovato un suo vecchio disegno di Sweeney Todd e della sig.ra Lovett: "Sembravano Johnny (Depp) e Helena (Bonham Carter) - ha ricordato il regista parlando del progetto -. Qualche rotella ha cominciato a girare. Per me quelli sono segnali che contano".
Burton ha offerto a Depp la parte ancora prima di sapere se fosse in grado di cantare. L'attore che è alla sesta collaborazione con Burton, dopo Edward mani di forbice, Ed Wood, Il mistero di Sleepy Hollow, La sposa cadavere e La fabbrica di cioccolato, non aveva mai recitato in un musical (in Cry Baby era stato doppiato) ed era spaventato dalla prospettiva: "Gli ho detto che non sapevo se sarei stato in grado di cantare quelle canzoni molto complicate. Però Tim e anche Stephen Sondheim, che aveva diritto all'approvazione del cast, hanno avuto fiducia in me".
Depp ha preferito prepararsi evitando i maestri di canto e facendosi aiutare da un vecchio amico, il tecnico del suono Bruce Witkin, con cui a inizio anni'80 aveva suonato la chitarra in una rock band, i Kids: "Grazie a Bruce, ho trovato il mio Sweeney Todd, a cui ho dato un tono leggermente punk-rock".
Per la pellicola costata 50 milioni di dollari e girata negli studi di Londra in tre mesi, è stata fondamentale la ricostruzione degli ambienti, affidata alle scenografie di Dante Ferretti. Burton gli ha chiesto di ricreare non la città vittoriana, ma quella che si vede nei film horror: "Abbiamo fatto un giro per la vera Fleet Street - spiega il regista - e poi abbiamo realizzato qualcosa di più dark e pauroso".
(ANSA)