La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:


Galleria fotografica




Premio Solinas, serata conclusiva e premiazione





25/10/2007 12:10a cura di Teresa Lavanga

Assegnati ieri sera, al Cinema Farnese di Roma e in collaborazione con la Sezione Extra della Festa di Roma, i premi Solinas che da più di vent'anni lavorano per la scoperta di nuovi autori per il cinema.


Vincitore del Premio "Storie per il cinema", come migliore storia drammatica, Il Ladro di giorni di Guido Lombardi che racconta del rapporto difficile tra un bambino e suo padre galeotto e del loro viaggio che li porterà a conoscere il misterioso "ladro di giorni". Questa la motivazione della giuria, "Per la sua capacità di essere un film drammatico e comico, graffiante, politico ma continuamente poetico, uno splendido on the road all'italiana con personaggi teneri e profondi".





Un ex equo, invece per il premio "Franco Solinas", dedicato al grande sceneggiatore e scrittore scomparso 25 anni fa. I due vincitori per la migliore sceneggiatura sono Giorgio Fabbri con Luglio '80 - che racconta dell'incontro, all'indomani della tragedia di Ustica e poco prima della strage di Bologna, tra un ragazzino sardo e un anziano militare di una base Nato dalle parti di Oristano - e Andrea Prandstraller e Marco Pettenello per Nudi alla meta, la storia di due amici Piero e Sergio e della loro vita a Marghera, la zona industriale di Venezia nota per il suo Petrolchimico.
A ricevere, infine, il premio "Leo Benvenuti" per la migliore sceneggiatura di commedia è Fratelli d'Italia di Tito Buffulin: una vicenda dolceamara che racconta la storia dei veri eroi dei tempi moderni, protagonista Kulì, un brillante laureato camerunese in cerca d'impiego. Questa la motivazione: "Originale e coinvolgente racconto di un universo di persone costrette a vivere ai margini ed in cerca di un'identità. Kulì, il protagonista, riesce a proporre in maniera brillante il punto di vista di un immigrato che si sente, nonostante tutto, italiano".
(APCOM)