La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:


Galleria fotografica

Artisti correlati:

Sean Penn

Sean Penn

Film correlati:

Into the Wild




Sean Penn nella "selvaggia" Roma





24/10/2007 21:10a cura di Marco Massaccesi

Sean Penn, accompagnato dall’attore Emile Hirsch, presenta all’Audtorium Parco della Musica la sua ultima fatica da regista Into the Wild. Storia di un ragazzo che lascia tutto per un viaggio nella natura più selvatica.


Come ha scelto Emile Hirsch per la parte del giovane Mc Candless?





L’avevo visto in un altro film, Alpha Dog, e mi era piaciuto. Abbiamo speso quasi sei mesi insieme, soprattutto perché dovevo prepararlo alla difficile lavorazione del film che è durata otto mesi.

Cosa è la cosa che, in questo momento, le fa più rabbia?
Non c’è fine alla rabbia. Forse per un artista è proprio da lì che viene l’ispirazione. Forse, più di tutti è la stupidità.

Ha avuto qualche tipo di esperienza simile al persoanggio del suo film?
No. Forse quando facevo surf e stavo molto a contatto con il mare.

Perché un film di questo genere?
Tutti sono sottomessi alla società. Per questo bisogna uscire da questo contesto e così farsi altre domande. Questo, per l’essere umano, è un passo importante. Per il personaggio è un qualcosa di più estremo, lui si spinge oltre. Nel film le cose che volevo bilanciare erano due: la parte della corruzione che viene dal contesto familiare e l’altra la necessità di un posto da trovare. E’ una sorta di celebrazione della libertà.

Cosa pensa dei film politici?
E’ un giusto passo per sensibilizzare la gente, per toccare un nervo scoperto. Forse ce ne più bisogno.

E riguardo al messaggio del film?
Ciò che fa Chris nel film è un atto di fede. Ma un atto di fede è soprattutto un atto di coscienza. Chris trova la solitudine, che, comunque, è un valore, ma che va condiviso con gli altri perché sia tale.

Cosa pensa del governo americano?
Tempo fa andai a vedere un concerto di Bruce Springsteen. E lui disse: abbiamo fatto parecchia strada, ma stiamo, comunque, tornando indietro...