La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:


Galleria fotografica

Film correlati:

Lo Specchio a Tre Facce

Nightmare - Dal Profondo della Notte

Non Siamo Angeli

I Dannati e gli Eroi

007 - Licenza di Uccidere

Cabin Fever




Il Bello della TV: angeli, dannati, eroi e agenti segreti





24/01/2007 20:01a cura di Valeria Chiari

Settimana dedicata ai classici, dai primordi del cinema al cinema horror di Eli Roth, passando per un western anomalo di Ford, un Bogart in veste di angelo benevolo e il grande Sean Connery che lascia il mondo della moda per interpretare James Bond.


Una settimana di classici, inframezzati da qualche horror, altrettanto classico.





Cominciamo con la Storia del Cinema e il polacco di nascita e francese di adozione Jean Epstein che nel 1927 girò Lo Specchio a Tre Facce con il quale l'autore del celebre La Caduta della Casa Usher tornava alle sue teorie sul cinema lirico-poetico in cui l'immagine doveva essere il riflesso del suono e della musica perché il dramma si risolva in una sinfonia visiva. Mediometraggio di una quarantina di minuti in bianco e nero trasmesso da Rai3 alle 3 e 35 del 27 gennaio. Nel 1955 arriva invece Michael Curtiz che mette in scena un Humphrey Bogart bonario e faceto accanto ad un giovane Peter Ustinov e costruisce Non Siamo Angeli commedia romantica e spiritosa, seppur con qualche (perdonabile) lungaggine. (Studio Universal alle 21.00 del 29 gennaio).

Per chi del classico ama l'avventura ecco allora il primo film della lunga serie di 007, qui con l'indimenticabile “allure” dello scozzese Sean Connery. 007 Agente Segreto-Licenza di Uccidere, è interessante soprattutto perché fedele allo spirito del creatore letterario, Jan Fleming, e perché accompagnato dall'incomparabile Bond Girl, Ursula Andress (alle 22.55 su Raidue).
In una carrellata di classici che si rispetti non può certo mancare John Ford e i suoi western. Ecco quindi I Dannati e gli Eroi moderno e all'avanguardia come molti dei film di Ford: questo del 1960 analizza il razzismo della società americana, mescolando arditamente il genere del western a quello “giudiziario” (in onda il 30 gennaio su Rete4 alle 16 e 25)

Se non può mancare il western di Ford non si può certo dimenticare Wes Craven che ha portato l'horror in dimensioni mai viste. Parliamo del primo sensazionale e irripetibile (nonostante i successi 7 capitoli) Nightmare-Dal Profondo della Notte che uscito nel 1984 regala anche un piccolo ruolo anche ad un imberbe Johnny Depp, oltre a introdurre nell'immaginario terrificante degli anni '80 un nuovo e altrettanto spaventoso personaggio: Freddy Kruger (in onda su 7 Gold alle 23.00 su 7Gold). Anni e anni di sangue e mostri ci portano poi a questo decisamente sanguinoso Terzo Millennio che il giovane bostoniano Eli Roth inaugura con Cabin Fever, in cui alle copiose quantità di sangue si aggiunge una ironia niente male (suSky Max alle 21.00 del 28 gennaio).