La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:


Galleria fotografica

Artisti correlati:

Paolo Sorrentino

Paolo Sorrentino

Ferzan Ozpetek

Ferzan Ozpetek

Giovanni Veronesi

Giovanni Veronesi

Toni Servillo

Toni Servillo

Carlo Verdone

Carlo Verdone

Margherita Buy

Margherita Buy

Film correlati:

Manuale d'Amore

Mare Dentro

Million Dollar Baby

Le Chiavi di casa

Cuore Sacro

Le Conseguenze dell'Amore




David di Donatello, Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino vincitore assoluto.





30/04/2005 01:04a cura di Daniele Sesti

E’ Le conseguenze dell’amore il trionfatore dell’edizione 2005 del David di Donatello. Il bel film di Paolo Sorrentino, infatti, la spunta su i più accreditati Cuore sacro di Ferzan Ozpetek e Manuale d’amore di Giovanni Veronesi.


E’ Le conseguenze dell’amore il trionfatore dell’edizione 2005 del David di Donatello.





Il bel film di Paolo Sorrentino, infatti, la spunta su i più accreditati Cuore sacro di Ferzan Ozpetek e Manuale d’amore di Giovanni Veronesi.
Il film del regista napoletano – già presentato in concorso a Cannes nel 2004, oltre a vincere il premio per il miglior film si aggiudica anche i riconoscimenti per la miglior regia, sceneggiatura, fotografia e – meritatissimo – come migliore attore protagonista per Toni Servillo.

Il film di Veronesi si aggiudica i premi per il miglior attore ed attrice non protagonisti (la premiata coppia Verdone-Buy) mentre Barbora Bobulova vincei il David quale miglior attrice protagonista in Cuore sacro.

In una serata monopolizzata dalla presenza di Tom Cruise (centinaia di fans in delirio per lui) e Hillary Swank venuta per ritirare il premio per il miglior film straniero ( Millio dollar baby) a nome di Clint Eastwood, regista e produttore, il gelido e chirugico thriller di Sorrentino prevale non solo su un film accattivante come Manuale d’amore ma anche su una storia difficile e per nulla consolatoria come quella raccontata nel film di Ozpetek.

Gli altri premi: miglior fonico di presa diretta per Le chiavi di casa di Gianni Amelio, miglior regista esordiente Saverio Costanzo per Private. Riz Ortolani per la colonna sonora di Ma quando arrivano le ragazze? e a Il resto di niente il premio per i costumi più belli. Infine, miglior film europeo, è stato decretato Mare dentro di Alejandro Amenabar.