La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:


Galleria fotografica

Film correlati:

Arancia Meccanica

Il Cappotto di Astrakan

2001: Odissea nello Spazio

Il Miracolo del Villaggio

Pomodori Verdi Fritti

Simon Magus




Il Bello della Tv secondo Kubrick





20/09/2006 12:09a cura di Valeria Chiari

Dalla fantascienza di Kubrick alla satira anni '40 di Preston Sturges. Senza dimenticare l'italia secondo Piero Chiara e l'america rurale dei saporiti pomodori verdi fritti.


Week-end con Kubrick nella versione fantascientifica di 2001: Odissea nello Spazio che in un sondaggio di qualche anno fa contendeva il primo posto come miglior film della storia del cinema al Quarto Potere di Orson Welles. Di difficile comprensione, un po' come l' “Ulisse” di Joyce, il film di Kubrick si ispira ad un racconto di Arthur C. Clark (“The Sentinel”) scritto in occasione di un concorso indetto dalla BBC che però non venne selezionato. Nella collaborazione tra scrittore e regista, il primo si occupò esclusivamente di scrivere il romanzo mentre il secondo la sceneggiatura, scambiando poi le proprie collaborazioni all'uno o all'altra, tanto che non si riuscì a capire chi fosse stato scritto per primo. Alla fine risultò essere il film anche perché Kubrick rifiutò deliberatamente la propria approvazione sul romanzo per non danneggiare la realizzazione del film (in onda su Canale 5 il 23/09 alle 2,30). Ancora Kubrick e ancora futuro ma molto più crudele e tragico, con Arancia Meccanica, ispirato all'omonimo romanzo di Anthony Burgess. Dopo il grande flop di Waterloo il regista accettò di girare questo adattamento che la produzione aveva offerto un po' a tutti - fra i nomi figurano persino quelli di Tinto Brass e Ken Russell - e si appropriò interamente del progetto gestendo anche la campagna marketing e la realizzazione del trailer e delle locandine (in onda il 22/09 su Studio Universal all' 1,50).






Dopo la società futuribile secondo Kubrick, passiamo alla commedia: con l'italiano Cappotto di Astrakan, con Johnny Dorelli, Carole Bouquet e Andréa Ferréol, in cui la regia di Marco Vicario accentua i toni comici e grotteschi accennati nel bel libro di Piero Chiara a cui si ispira, conservando però i medesimi toni equilibrati della narrazione. (su La7 il 23/09 alle 16,00). Commedia all'americana con Il Miracolo del Villaggio, satira sfrenata in cui il regista Preston Sturges mise alla berlina il puritanesimo americano ottenendo vere e proprie ovazioni di pubblico. Una storia esilarante di nascite multiple in cui rientrano anche i ritratti comici di Hitler e Mussolini, dittatori rabbuiati perché la propria politica di incoraggiamento a mettere al mondo più figli non dà gli stessi smisurati risultati. (in onda su La7 il 24/09 alle 9,20).
Misto di lacrime e risate per Pomodori verdi fritti con un cast formidabile e una storia commovente, ricca di passione e tenerezza (in onda su La 7 il 25/09 alle 20,30).

E per concludere un “bel dramma” ai limiti del sociale con Simon Magus con Noah Taylor, Rutger Hauer e Stuart Townsend. Storia tragica di un uomo che vorrebbe essere un buon ebreo ma finisce in un losco affare commerciale (in onda su Cult il 25/09 alle 18,30).